edizioni@e-scribacchino.it

Selezionato:

Io e il mio Padre

12,50

Io e il mio Padre

(102 recensioni dei clienti)

12,50

Formato tascabile 15×21
Copertina Flessibile Lucida

Un libro che ti lascia con un sorriso .…
Da regalarsi e da regalare.

Categoria:

Descrizione

Introduzione

Le parole del racconto mi hanno preso per mano e fatto sentire tutta la visione innocente di una storia di vita che l’Autore ripropone: a se stesso per farsene riflessione… ed al lettore per chiedergliene,nel parteciparla, comprensione e condivisione.

Mi sono calato nei luoghi così come fotografati, per angoli essenziali, e così come “fermati”, nei particolari della memoria, quasi come pennellate quà e là, a ridare vita alla figura del protagonista ( curioso intraprendente furbetto intelligente chiacchierone )e via via alle persone – in primis il sacerdote parroco –  che, in esercizio di pazienza e disciplina condite di ironia ed affetto,ebbero a trattare con Lui che scrive.

Intrigante e riposante tutta la trama, leggera e seriosa come soltanto il fanciullo “dentro” ciascuno può riscoprire.

Emerge per il lettore e viene presentata  una realtà d’altri tempi, che evoca  relazioni umane certamente diverse da quelle che al confronto i tempi che viviamo possono consentire a grandi e piccoli, al presente così risucchiati dal “virtuale” rappresentato da telefonini e tablet  ed indotto da ogni Media.

Un libro che ti lascia con un sorriso .…

Da regalarsi e da regalare.

( Claudio di Nicola – sociologo formatore e psicologo psicoterapeuta –libero professionista )

102 recensioni per Io e il mio Padre

  1. ANTONIO

    sei un grande come sempre

  2. ALEX D.

    troppo forte è da leggere il libro del furbetto e intelligentissimo Antonello tutto fare.

  3. Lucia

    Una Narrazione fatta su misura, un susseguirsi di episodi che si rispecchiano nel
    l’autore, avendolo conosciuto.

  4. Lucia

    è un libro in cui, per chi ha vissuto certe realtà, le parole si trasformano in emozioni. Mi sono così emozionato, sembrava tare in quei luoghi come da piccolo, mentre leggevo il libro.

  5. Lucia

    simpaticamente leggibile, divertente e significativo. Complimenti prof. Antonello.

  6. Gilda

    Adesso valuto la consegna che è avvenuta precisa in 4 giorni. Poi dirò.

  7. Luigi

    Pare che si divertivano tutti proprio come mi sono divertito a leggere questo libro. Complimenti.

  8. Domenico

    Un racconto, una storia. Dell’incredibile su come negli anni passati esisteva la famiglia e la scuola e la chiesa unita.

  9. Gianni

    Che storia, che anni belli, sicuramente l’autore deve ritenersi fortunato per aver vissuto quelle esperienze in un contesto che mi ha emozionato. Complimenti Antonello.

  10. Anna Riccia

    Una storia tanto vera quanto bella e invidiabile.

  11. Alessia

    Bello, avrei voluto vivere con un parroco come questo presentato nella storia. Non credo affatto che Antonello non studiava, anzi, forse troppo, poverino, piccolo, sbattuto a destra e sinistra. Un furbetto!

  12. Matteo

    Chiedo soltanto: ma poi ha imparato i verbi? ahahahaha, un libro che si lascia leggere.

  13. Davide

    Una straordinaria storia,ho già letto il libro 2 volte. Non sapevo che Ignazio Falconieri fosse un sacerdote.

  14. Eleonora

    Dopo una lunga attesa di 10 giorni ho ricevuto il libro, giustamente ci sono state le feste natalizie. Sono arrivata a pagina 45, davvero bello. Vi farò sapere la mia opinione.

  15. Giovanna

    Una storia originale e credibilissima scritta in modo genuino, il sacerdote don Raffaele è candidato a santo?

  16. Massimo

    Un regalo migliore dalla befana non potevo averlo. Avendo conosciuto quel parroco molti anni dopo alla storia biografica scritta da Antonello, avendolo riconosciuto dalla foto di copertina del libro trovato su internet per caso, posso dire che Antonello è testimone di un pezzo di storia vera che ha segnato gli anni migliori del dopo guerra. Auguri di buon anno, Antonello, grazie per l’esempio che sei stato. Un ibro da far leggere ai ragazzi di oggi.

  17. Pasqualino

    Antonello è stato ed è rimasto un leader della parrocchia, quante cose mi ha insegnato, quante volte si è preso delle colpe per causa mia e di tanti di noi, proprio il parroco a lui lo sgridava, ma perchè capiva che non era farina del suo sacco e si doveva mettere da parte. Ma lui ci copriva… ahahahah Eri un bambino esemplare. Sei una persona meravigliosa, buona guarigione per il tuo infortunio Antonello, spero di incontrarti.

  18. Antonio

    Che tiemp bell che eran… eri o massimo! Un abbraccio forte, facciamo un rimpatrio

  19. Claudio P.

    Questa sera non ho vinto la lotteria ma mi sono divertito ugualmente. Antonello cherichetto preciso e sempre puntuale. Il capo di tutti noi. Guai a chi non lo stava a sentire, eheheheeh mitico Antonello, ricordo le pastiere di tua madre, l’umiltà della tua famiglia, tua sorella fu la mia maestra. Un abbraccio forte forte, spero di rivederci. R.I.P. a padre Frezzetti. Comprate il libro è un bel ricordo.

  20. Salvo

    Un racconto bello da leggere con un umorismo originale

  21. Beppe

    Oltre all Antonello anche il parroco ci metteva di suo. Un racconto non comune sicuramente con tanta fonte verità.

  22. Paola

    Sono curiosa di conoscere l autore Antonello di persona. Rip all’ illustrissimo parroco.

  23. Carlo e Margherita

    Antonello il prediletto in assoluto. Preparato in tutto ci insegnava a servire la messa e qualsiasi cosa imparava per primo poi voleva che tutti lo sapevamo fare. Sempre impegnato si muoveva peggio di un anguilla in una vasca. Parroco sei stato un grande per tutti noi, grazie Antonello che ci hai ricordato quegli anni. Carlo e Margherita.

  24. PIETRO L.

    UN RACCONTO TERSO, CON TANTI EPISODI DOVE LE RISATE NON MANCANO. SPERO CHE PRESTO QUESTO PARROCO DIVENTI SANTO INSIEME A TUTTI GLI ALTRI, MAESTRI E SACRISTI, ANCHE MARTIRI VA BENE.

  25. Roberto

    Che posso dire dopo aver letto questo libro. Un bambino come Antonello fortunato nell’aver trovato persone come il sacerdote parroco che immagino come una persona meravigliosa. Auguri Antonello e al parroco che riposi in pace insieme agli tutti gli altri citati in questa brillante storia.

  26. Anna

    Mi hai fatto rivivere il periodo più bello della mia vita. Eri e sarai rimasto un grande, un capaciuccio come diceva il parrocchiano. Un bacione Anna.

  27. Susy

    Io sono più piccola, ma ricordo benissimo Antonello, tutti se ne servivano, la sua mancanza era impossibile non notarla, dappertutto c’era la sua mano, sempre presente e amico di tutte-i. Grande il parroco, avevano in comune lui e Antonello il frenetismo, oddio si dice cosi’. Ciao Antonello, ciao al parrocchiano e ciao a tutti lassu’. Susy

  28. Guglielmo

    Che storia.. diversa dalle solite che sembrano fatte apposta questa mi sembra realissima. Non conosco i soggetti, mi è arrivata la pubblicità dal sito di scribbachino e mi sono incuriosito. Sono un collaboratore di un parroco che si è ricordato del cardinale leggendo il libro. Bella storia davvero.

  29. Antonio

    Non si direbbe che a Napoli c’era questa armonia nelle chiese, la dipingono sempre nera questa città. Complimenti al autore per aver ricostruito in maniera simpatica la sua vita da piccolo.

  30. Aniello

    E c hi tiemp Bell mi sono ricordat appena o visto la fotografia subito o pensato a padre frizzetti e antonell er o il piu brav e tutti

  31. admin

    Libro spassoso, mi fa troppo ridere

  32. Giuseppe

    Bellissimo e simpaticissimo

  33. Sabina

    Penso che nella narrativa ci sono molte cose che abbiano un significato particolare, sarebbe bello intervistare l’autore, sicuramente una persona simpaticissima e colta. Bravo Antonello Oriente.

  34. Marialuisa

    Secondo me Antonello veramente gerarchicamente aveva un grado in più al parroco. Ahahahaha. Povere maestre poi.

  35. Luigi S.

    Con un po di esperienza dico, penso che l’autore ha scritto quanto bastava, dando un significato importante al racconto.

  36. Peppe P.

    Che spasso leggere questo passato. Eri unico e in gamba. Un abbraccione Antonello. RIP a padre Frezzetti.

  37. Franco

    Antonello era il prediletto ma anche il più spensierato di tutti, di buona famiglia, non aveva tanti problemi. Non potrò mai dimenticarlo quando ti togliesti la maglietta per darmela perche’ avevo freddo eravamo insieme in quarta classe con la maestra Carla Spina. Ciao Antonello, mi dispiace per il tuo brutto infortunio non te lo meritavi. Spero di rivederci presto. ******************************

  38. Nunzia

    Veramente altri tempi, ci si divertiva semplicemente, ottima valutazione del psicologo Claudio Di Nicola.

  39. Titti Gargano

    Questo libro letto in maniera teatrale si potrebbe fare una commedia. Bello e di buon esempio ai giovani di oggi.

  40. Maria

    Emozionante per chi ha conosciuto quella grande famiglia, o parrucchiano, la signorina Maria, il piccolo grande Antonello che a distanza di anni voglio ancora molto bene. Un area di festa e di pace, in ogni momento. Mi hai fatto piangere lazzarone.

  41. Dario

    Una storia diversa dalle diverse, a volte è difficile credere che sono esistite storie come questa. Che bello.

  42. Rosalba

    Poso dire una cosa ? troppo forte specie se viene letto da un napoletano a modo di recitazione

  43. Antonio Gino Pina

    spero che continuerai a scriverei gli anni successivi, TVB tutti

  44. Tonny

    Dopo avere atteso 7 giorni finalmente ho ricevuto il libro,troppo bello e spassosissimo che i ragazzi di oggi dovrebero leggere e capire come si studia e si diverte.

  45. Eleonora

    Vi avevo promesso di farvi sapere la mia opinione. Una lettura facile che lascia immaginazione. Un birbantello ma anche un prete che ci metteva del suo. bello bello bello.

  46. Mario

    Antonello un grillo senza sosta dovunque lo volevi lo trovavi. quando volevamo fare qualcosa mandavamo sempre a lui avanti dal parroco che ci accontentava sempre. bravo Antonello mi piacerebbe incontrarti. Mario

  47. Grazia Rosaria Nino

    Sei stato un mito, hai segnato gli anni migliori dell’infanzia a molti di noi. Come ci divertivamo, tante cose ti sono sfuggite o eri ormai licenziato? Un abbraccio forte da tutta la famiglia ti auguriamo una vita serena e stai attento capito?

  48. Nino

    Ho letto il libro dopo averlo sottratto a mia sorella. Mi sono emozionato, sembrava stare in chiesa mentre leggevo. RIP a padre Frezzetti e alla signorina Maria, che bei tempi. Un affettuoso abbraccio.

  49. Ciro Allocca

    Ho fatto l’ordinazione il 30 dicembre 19 ma non lo sapevo che dovevo firmare come faccio adesso dove si sono portati il mio libro?indietro?. ho la cartolinadelle poste pero non e’ passato troppo tempo?

    • antonello

      Sig. Ciro è ovvio che per provare la consegna abbiamo bisogno che il destinatario firma per ricevimento. La cartolina in suo possesso le consente di ritirare il plico presso l ufficio postale indicato sulla stessa. Buona lettura, cordialmente. Edizioni Scribacchino

  50. Cinzia

    Letto e riletto, carinissimo e senza niente di costruito. Ricordi indelebili per l’autore che potrebbero essere esempio e scuola per molti bambini di oggi.

  51. Giuseppe e Mariarosa

    Mi ricordo che quando andavamo a casa di Antonello eravamo sempre in 10, la mamma ci preparava le fettine di pane con l’olio. Ci mettevamo in fila per lavare le mani e solo dopo mangiato potevamo riscendere. Andavamo a prendere le tovaglie degli altari che la signora lavava e stirava. Che bei tempi. Grande Antonello oltre a farmi ridere a me e mia moglie a me mi hai anche fatto piangere.

  52. Giuliana (proprietario verificato)

    Caspiterina! emozionante e grazioso, un libro scritto con semplicità. R.i.p. al parroco e quelli passati a miglior vita. Auguri di buona vita all’autore Antonello che non conosco ma basta quanto ho letto per immaginare la sua brillantezza.

  53. Enzo Mol (proprietario verificato)

    sono testimone, tutto verissimo.Antonello sempre davanti a tutti una sardina infermabile. diceva sempre glielo dico io la parroco però non lo fate più. erano guai se glii scioglievi il fiocco era la quinta elementare nella classe del maestro Geppino Frezzetti

  54. Silvana (proprietario verificato)

    Mi dispiace per il suo infortunio sig. Antonello, spero che ancora oggi fate divertire come quando eravate piccolo. Comprate questo libro ve lo consiglio.

  55. Dora (proprietario verificato)

    E’ più facile educare un bambino furbetto e virtuoso, lo dico sempre. Complimenti all’autore.

  56. ADAMO (proprietario verificato)

    UN RACCONTO AUTENTICO CHE MERITA, COMPLIMENTI ALL’AUTORE CHE HA RICOSTRUITO 10 ANNI DELLA SUA VITA, I PRIMI. SCRITTO IN MANIERA TEATRALE, CON QUALCHE DIFFICOLTA’ PER CHI NON CONOSCE LA LINGUA NAPOLETANA, MA DI FACILE APPRENDIMENTO. QUINDI A NAPOLI HA VISSUTO UN SACERDOTE DIVENUTO PARROCO DELLA SUA CHIESA, PARAGONABILE A DON BOSCO. CHE BELLE PERSONE.

  57. Bruno (proprietario verificato)

    sono nato nuovamente leggendo questo libro quante risate per chi non l’immagina e non ci vuole credere che ANtonello era così, faceva tutto come ha scritto faccio da testimone a tutto. Ciao fratellone

  58. ANGELO M. (proprietario verificato)

    Ho rivissuto quegli anni bellissimi. Grazie Antonello terrò caro questo libro.

  59. Stasy (proprietario verificato)

    Unico eri ed unico sei rimasto, anche se sono anni che non ci vediamo ti immagino. Ti cercherò. Grande parroco che abbiamo avuto.

  60. Angela (proprietario verificato)

    Un bambino davvero messo in continua prova, che cercava e ricercava senza sapere cosa, l’importante che sapeva. Fortunato ad avere anche tanti che sopportavano i suoi comportamenti che definirei allegri e spassosi.

  61. Erasmo (proprietario verificato)

    che schifo i corrieri, da natale adesso mi è arrivato il libro che mi hanno spedito il 30 dicembre. Finalmente che mi sono fato 4 risate. Antonello con i 7 spiriti e bravo in tutto era il preletto in assoluto del parrochiano mi faceva i problemi di artmetica in due secondi poi voleva essere aiutato a mettere i banchi della chiesa tutti in fila precisi.,eravamo un bello gruppo di amici. W Antonello e pace al padre frezzetti.

  62. Fortuna M. (proprietario verificato)

    Che mente diabolica il piccolo Antonello, Mundamini qui… ahahahahhaha sto ancora ridendo. Certo che anche questo parroco era molto saggio. Non mi rimane che complimentarmi con l’autore.

  63. Salvatore S. (proprietario verificato)

    Non ci posso credere, immagino solo 10 bambini messi insieme con questo parroco che spero di leggere presto tra l’elenco dei Santi.

  64. Rosalba B. (proprietario verificato)

    Mi ha colpito il sotto titolo, poi ho capito. Farei distruggere tutti i tablet e giochi elettronici. Un bel libro anche emozionante.

  65. Roberto Di (proprietario verificato)

    Carinissimo, il contenuto spiega in modo simpatico come vive un birbantello nell’ambiente scolastico e della chiesa, un complesso articolato con a capo un parroco che sarà stato unico anche nel Suo modo di affrontare un bambino dalle mille risorse. Avrà studiato in seguito Antonello?

  66. Giovanna T. (proprietario verificato)

    I bambini di oggi vogliono solo la playstacion e i telefonini che.belleza quelli tempi si viveva molto meglio di oggi giorno.O comprato il libro perchè o rivisto il parroco nostro abbitavamo a filippo Maria brigante e si portava due bambini quando ci veniva a benidire la casa uno di.quelli era antonello. r.I.p. parroco Frizzetti. Io non o studiato e si vede ma Antonello si 5 stelle te le meriti propio

  67. Carlo (proprietario verificato)

    Aspettate devo rileggerlo…

  68. David (proprietario verificato)

    C’è un filo che collega la fine della storia con l’inizio. Quella parola SCURDARIELL che l’autore cita sembra voglia riferirsi a qualcosa o qualcuno. All’inizio l’autore rivendica questa “accusa” che gli viene fatta alla fine, anche se in maniera giocosa, ma lui, non si ritiene tale.Come faremo a scoprirlo? E’ una bella storia vissuta, un libro comprato per caso, l’ho letto a Natale una prima volta ed una seconda insieme a degli amici, ci siamo divertiti. Auguri all’autore.

  69. Antimo (proprietario verificato)

    Mi ricordo benissimo di Antonello alle scuole elementari, era il massimo! voluto bene da tutti. Quando dovevamo servire la messa ci controllava a tutti quanti le mani se erano pulite anche le scarpe ei capelli. Grandioso ancora oggi che è riuscito a rimettere insieme quegli anni bellissimi e indimenticabili. mia moglie Rosetta mi ha regalato questo libro un abbraccio a tutti quanti voi leggetelo io sono alla seconda ripassata

  70. Pamela (proprietario verificato)

    Da regalare e da regalarsi un libro dalla lettura scivolante.

  71. Federico (proprietario verificato)

    Una storia nuova nel suo genere, vera senza dubbio, dove si evidenzia la felicità di un fanciullo che viene tirato, strattonato, combattuto, richiamato, sgridato, raggirato, ma che riesce a sopportare ogni cosa pur chè vincere a modo suo ad ogni ostacolo. L’autore sicuramente oggi sarà un combattente contro ogni ostacolo. Bella persona anche. AUGURI.

  72. Antonio F. (proprietario verificato)

    E insomma questo fu! Mi è piaciuto il libro comprato a Modena dove vivo mi ricordo il tremendo Antonello doveva passare tutto per le sue mani. O parrucchiano diceva Antonello o sape, chi so sente a chillu pazzo sai addo’ sta’? Magari volevamo andare un poco sopra al terrazzo o nel salone a giocare avevamo sette otto anni ciascuno io stavo con la maestra Spattalino. Antonello sei una persona stimatissima, non sono su facebok per una scelta personale, ma spero di ritrovarti. T’abbraccio Antonio Furino

  73. Marisa (proprietario verificato)

    Spero che Antonello almeno alle medie mise il giudizio giusto per arrivare alle superiori e, chissà. Non credo che rimase un licenziato…Simpaticissimo.

  74. Gabriella D. (proprietario verificato)

    Mi auguro che l’autore non si è infortunato stando fermo… I miei complimenti per tutto e Le auguro una vita migliore di ogni altra.

  75. Tommaso C. (proprietario verificato)

    E non hai raccontato tutto forse nel prossimo libro ? grazie per avermi fatto ricordare un periodo della nostra infanzia bellissima. Ritornerei indietro per rivedervi a te e a padre Frezzetti anche. Tommaso.

  76. Antonietta (proprietario verificato)

    Una bella autobiografia e insieme di ricordi di personaggi che hanno fatto una parte di storia, nella bella Napoli che sorprende per suo passato e il suo presente. Simpatico l’autore nel raccontare i suoi primi 10 anni. Che dire, peccato che fu licenziato. Riposino in pace tutti quelli che non ci sono più, un augurio all’autore Antonello Oriente.

  77. Rosa (proprietario verificato)

    Rosa S.
    I tuoi scritti… i tuoi ricordi.. Le citazioni del “parrucchiano ” sono indelebili nella scatola della mia memoria, un libro che, per chi come me conosce alcuni personaggi si fa leggere d un fiato cercando di scoprire fatti e personaggi, peccato avresti potuto raccontare tanto e tanto ancora, so quanto quel ragazzo biondo e carino amasse il suo Padre. Lusingata di ritrovarmi in quella miriade di nomi. Congratulazioni Antonello Oriente!! 😘

  78. antonello

    Un piccolo rivoluzionario

  79. Vittorio

    Sicuramente dal parroco agli insegnanti, persone speciali. Un bambino super energico e infermabile.

  80. Piero L. (proprietario verificato)

    Insomma questo bambino non sapeva fare niente ma tutti si rivolgevano a lui. Era un resistere reciproco alle sfide tra una piccolissima mente e una grande mente. Complimenti devo rileggerlo mi ha lasciato confuso…

  81. Francesca (proprietario verificato)

    Adesso mi è arrivato dopo 6 giorni, mi dicono che i tempi di consegna sono normali. Ho letto soltanto 15 pagine e sicuramente sarà sempre più bello continuare a leggerlo.

  82. Alessandro (proprietario verificato)

    Perfetto. Niente di copiato con battutacce solite. Ritengo che è originale e inedito ogni pezzo scritto. Complimenti all’autore che non conosco.

  83. Lina Alfredo Maria Giovanni (proprietario verificato)

    Finalmente che ti sei mantenuto nello scrivere. Bello veramente l’Antonello famoso.. come ci siamo divertiti, starti dietro era impossibile avevi sempre qualcosa da fare imitavi il parroco che non stava un momento fermo. Ti ringraziamo per quegli anni trascorsi spensierati e belli senza parlare di bosco Mazzocca, ma hai solo scritto i primi 10 anni quando leggeremo gli altri 10 anni? Un bacio da Montesarchio

  84. Serena (proprietario verificato)

    Grazie Antonello! Bellissima iniziativa unita a quella ancora più bella della memoria che hai condiviso con il mondo scrivendo il libro Io e il mio Padre. Come ti avevo già detto, è un libro che si lascia leggere…. tutto d’un fiato, una carezza per chi può rivivere momenti belli fatti non solo di parole ma anche di gesti che, per quello che ricordo di zio Raffaele e dei racconti fatti da mia madre(sua sorella), confermati poi dal tuo racconto, avevano sempre l’obbiettivo di guidare e proteggere le persone che lo circondavano, soprattutto i bambini

  85. Luisa e Gino (proprietario verificato)

    Meraviglioso tornare 50 anni indietro. Confermo che come è stato descritto il parroco detto padre ‘e Frezzett, con i suoi modi di fare scherzosi, corrisponde a verità. Antonello non mi hai sorpreso perchè soltanto una persona come te e che ricordo come il ministrante masteriante, poteva realizzare questo libro a distanza di circa 50 anni. Auguroni per tutto. RIP a padre Frezzetti.

  86. Pina (proprietario verificato)

    Un bambino curioso e combattente. Un libro da consigliare per ridere.

  87. Massimo (proprietario verificato)

    Impensabile che un bambino potesse fare tutto questo! Sfizioso da leggere comprensibile per tutti.

  88. Angelica P. (proprietario verificato)

    Emozionante, l’ha letto anche mio figlio di 10 anni, troppo forte, spero che non voglia imitare a questo autore che merita ogni complimento per la vita condotta. Auguri a Antonello Oriente, e con affetto a tutti quelli che lo conoscono di persona.

  89. Mariapia

    Un bambino fortunato a trovarsi in un contesto parrocchiale che sicuramente in quei tempi era necessario frequentare. Un libro divertente da leggere

  90. Patrizia

    L autore descrive la sua storia in modo originale, non ho trovato battutacce fatte, niente paragonabile ad episodi odierni. Una bella storia proprio. Auguri all autore.

  91. Davide e Imma

    Eri tu, proprio tu, solo tu. Sei stato geniale anche nel 2014 con il ricordo dei 25 anni dalla dipartita di don Raffaele. Soltanto tu potevi organizzare un evento così. Un abbraccio forte forte Antonello.

  92. Salvatore C. (proprietario verificato)

    Finalmente ho trovato uno spazio per salutare il mio amico d’infanzia. Ciao Antonello, mi hai fatto rivivere i tempi più belli della mia infanzia. Complimenti.

  93. Enza A. (proprietario verificato)

    Un inedito in tutti i sensi che l’autore ha raccontato in un modo davvero originale. Un furbetto intelligentissimo. Un libro da leggere e da regalare veramente, non fa fare brutta figura.

  94. Rosaria (proprietario verificato)

    Padre Frezzetti mi ha battezzata, fatta la prima comunione, e il cardinale Urso mi ha cresimata. Che bellezza. Ciao Antonello sei davvero una persona perbene hai ricordato un nostro avo. Ho letto gia tre volte il libro non mi faccio capace come hai fatto a raccontare nei minimi particolari alcune cose. Sei davvero bravo come eri da piccolo.

  95. Ettore G. (proprietario verificato)

    Ma la notte l ‘ attaccavano a questo fanciullo per farlo dormire ? bella storia. Auguri all ‘ autore. Mio figlio si è fatto un sacco di risate

  96. Gianni

    Ricordi indelebili e esempio di vita da prendere in considerazione. Complimenti

  97. Michele B.

    Veramente bisogna essere bravi ricordarsi della propria infanzia. Una prova di memoria dell’autore che trasmette emozioni pur non conoscendo ambiente e personaggi. Congratulazioni.

  98. Paolo e Mena

    Solo chi non ha avuto piacere e fortuna di conoscere il mitico Antonello può avere dubbi sulla verità del contenuto. Il prediletto in assoluto della parrocchia. Auguroni Antonello per la tua disavventura.

  99. Teresa I. (proprietario verificato)

    Un libro per niente annoiante, anzi. Scorrevole nella lettura, con battute originalissime mai lette prima. Bravissimo l’autore, ho letto altri commenti, è sicuramente una persona speciale.

  100. Stefania (proprietario verificato)

    Non ho parole… carinissimo. Un piccolo diavoletto che si divertiva, intelligentissimo. Che bella storia. Auguri allo scrittore.

  101. Giuseppe B. (proprietario verificato)

    Una storia originale per niente artefatta, nulla da paragonare ad altre. Complimenti.

  102. Anna

    L’ ho letto tutto d’un fiato… Divertente e originale. Bravo Antonello

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi il menu
×
×

Carrello